Ogm, firmato decreto divieto mais Mon810

Pubblicato su voceitalia.it (vedi articolo originale)

Roma – Stop agli ogm dal governo. I ministri delle Politiche agricole (Nunzia De Girolamo), dell’Ambiente (Andrea Orlando) e della Salute (Beatrice Lorenzin) hanno firmato un decreto che vieta la coltivazione del mais Mon810 in Italia. Una decisione che assume un significato più ampio dopo le forti polemiche suscitate dalle coltivazioni illegali di mais transgenico avvenute nei giorni scorsi in Friuli Venezia Giulia.
“E’ un provvedimento che tutela la nostra specificità e salvaguarda l’Italia dall’omologazione”, ha dichiarato Nunzia De Girolamo. “La nostra agricoltura si basa sulla biodiversità, sulla qualità e su questo dobbiamo continuare a puntare, senza avventure che anche dal punto di vista economico non ci vedrebbero competitivi. Il decreto di oggi è solo il primo elemento, quello più urgente, di una serie di ulteriori iniziative con le quali definiremo un nuovo assetto nella materia della coltivazione di ogm nel nostro Paese”.

Il decreto è infatti, come si legge nello stesso testo varato dal governo, solo un primo passo. “Tra i passi successivi ci auguriamo ci sia anche l’adozione della clausola di salvaguardia, il provvedimento previsto dalla normativa europea e già in vigore in vari paesi dell’Unione”, aggiunge una nota della Fondazione diritti genetici. “E’ un provvedimento più volte invocato da varie mozioni parlamentari e dagli 8 mila cittadini che hanno firmato la petizione promossa dalla Fondazione diritti genetici su www.change.org/ogm: sancirebbe lo stop definitivo alle coltivazioni di ogm nel nostro Paese”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi