Due giorni di sciopero alla rovescia preparando l’autunno delle occupazioni.

ALTRAGRICOLTURA – alleanza per la sovranità alimentare
com. stampa – 16.7.20

DUE GIORNI DI SCIOPERO ALLA ROVESCIA
PREPARANDO L’AUTUNNO NELLE CAMPAGNE

Il 2 febbraio del 1956 Danilo Dolci veniva arrestato mentre guidava un gruppo di braccianti a lavorare nella Trazzera vecchia, una strada nei pressi di Partinico abbandonata all’incuria. Al commissario di polizia che era intervenuto per interrompere quello “Sciopero alla rovescia”, come venne chiamato, Dolci rispose che il lavoro non è solo un diritto, ma per l’articolo 4 della Costituzione un dovere.

A sostegno di Danilo Dolci, grande figura di educatore della nonviolenza e militante sindacale, scese in campo una grande iniziativa nazionale e internazionale di cittadini, intellettuali, uomini e donne delle campagne e delle città e si aprì un dibattito ricchissimo che  (ancora una volta muovendo le coscienze dalle aree rurali di questo Paese) fece avanzare la consapevolezza civile e la democrazia.

Leggi tuttoDue giorni di sciopero alla rovescia preparando l’autunno delle occupazioni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi