Migranti, il calvario a Palazzo San Gervasio. Martedì lo speciale di Radio Iafue

sit-in-migranti-Palazzo-San-Gervasio

Continua l’odissea dei migranti di Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza. Al terzo giorno di sit in davanti al Centro di Accoglienza (ex-tabacchificio), ancora chiuso, il massimo che sono riusciti ad ottenere è stato un incontro in Prefettura che di fatto ha solo certificato la situazione di emergenza. A livello politico e istituzionale non … Leggi tutto Migranti, il calvario a Palazzo San Gervasio. Martedì lo speciale di Radio Iafue

Regione Basilicata. A che gioco giochiamo? migranti per strada, bandi e soldi nel cassetto, caporali che se la ridono

migranti in protesta a Palazzo San Gervasio

ALTRAGRICOLTURA
COM. STAMPA 28/8/20

Regione Basilicata. A che gioco giochiamo?
Tutto come sempre nonostante le promesse: migranti per strada, bandi nel cassetto, istituzioni impreparate, caporali che se la ridono.

L’Assemblea dell’Alleanza sociale per la sovranità alimentare, riunita in questi giorni on line nell’ambito dei lavori del Seminario della scuola contadina è venuta a conoscenza della grave situazione di Palazzo San Gervasio in Basilicata, dove da due giorni un nutrito gruppo di migranti vengono tenuti in condizioni disumane di abbandono senza alcun tipo di assistenza, ed esprime la sua indignazione.
Si tratta di persone che stanno, come tutti gli anni, seguendo il ciclo della “transumanza” interna offrendo il proprio lavoro nelle varie campagne di raccolta in agricoltura. Uomini e donne che non chiedono altro che di essere trattati con dignità.

Leggi tuttoRegione Basilicata. A che gioco giochiamo? migranti per strada, bandi e soldi nel cassetto, caporali che se la ridono

Storie di donne senza paura nel primo anniversario della morte di Omowunmi Bamidele Adenusi

storie di migrantiLa storia di Eris Petty Stone o meglio Omowuni Bamidele Adenusi, vero nome a cui ha dovuto rinunciare a causa della tratta, mi è rimasta attaccata come fosse una seconda pelle. Quel 7 agosto 2019 non potrò dimenticarlo mai….era il mio onomastico….ricordo il risveglio…la felicità subito sostituita dal tam tam convulso dei messaggi che mi avvisavano di un’esplosione all’ex complesso industriale della Felandina e forse di diversi morti per uscirne fuori solo uno…ecco quindi la decisione dell’appello come presidente dell’Associazione TerreJoniche, realizzato in poco tempo…di getto: è da l’ che ha preso forma il Forum internazionale Terre di Dignità.

Leggi tuttoStorie di donne senza paura nel primo anniversario della morte di Omowunmi Bamidele Adenusi

L’abbiamo chiamata col suo nome, per recuperare la nostra dignità.

Omowunmi Bamidele Adenusi, alla tua memoria ed al nostro riscatto. Alla fine la abbiamo chiamata con il suo vero nome anche se troppo tardi per restituire dignità ad una giovane donna arsa nel rogo di un ghetto infame, con la sua storia consegnata alle cronache con un nome “europizzato” da lei stessa deciso per nutrire … Leggi tutto L’abbiamo chiamata col suo nome, per recuperare la nostra dignità.

Un anno dopo la morte e il dolore. Il nostro comunicato stampa

Elis-Petty

UN ANNO DOPO LA MORTE E IL DOLORE, MENTRE ANCORA IN TANTI ATTENDONO RISPOSTE E LE PAROLE ORMAI SONO STATE TUTTE SPESE ALTRAGRICOLTURA FORUM TERRE DI DIGNITA’ Invito alla cerimonia per l’anniversario della morte Elis Petty Venerdì 07 agosto 2020 ore 16:00 presso il Cimitero di Bernalda (MT) Comunicato stampa In occasione del primo anniversario … Leggi tutto Un anno dopo la morte e il dolore. Il nostro comunicato stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi