Casa Betania, la casa della dignità: comunità lucana laica e cattolica si fa esempio.

Ai lavoratori migranti che vivevano nel ghetto della Felandina, nel Metapontino, prima di sgomberarli nel vano tentativo di recuperare una dignità che qualche giorno dopo avrebbero inevitabilmente perduto, senza alternative credibili e dignitose, le istituzioni del territorio proposero due alternative: un biglietto di viaggio di sola andata verso destinazioni diverse da quelle in cui regolarmente lavoravano o una precaria ospitalità in campi d’accoglienza, chissà dove.

Fare della Terra la condizione di regolarità e intorno alla quale costituire percorsi e progetti è stato invece il modus operandi dell’associazionismo laico e religioso, sostenuto da imprese capaci e virtuose del territorio.

Leggi tuttoCasa Betania, la casa della dignità: comunità lucana laica e cattolica si fa esempio.

Tornano le Oche in Campidoglio per salvare l’agricoltura romana

TORNANO LE OCHE IN CAMPIDOGLIO, PER SALVARE ROMA

Romagricola, Comunicato stampa – 15.1.2020

Una decina di oche che starnazzano per attirare l’attenzione dei Romani, proprio come quella che svegliarono i nostri antenati e impedirono la conquista dei Galli. E’ quello che si troveranno davanti coloro che parteciperanno alla manifestazione di martedì 21 gennaio alle ore 16, nella piazza del Campidoglio, che tante ne ha viste nella sua storia.
La manifestazione è stata convocata da RomAgricola, un’associazione che raggruppa varie cooperative agricole, note ai romani, come Agricoltura Nuova, Cobragor, Il Trattore, Coraggio, Capodarco, Mistica e Forum dell’Agricoltura Sociale.

Leggi tuttoTornano le Oche in Campidoglio per salvare l’agricoltura romana

Tutto quello che riapre la discussione è utile. Buon lavoro a Ms. Hilal Elver

In questi giorni in Italia si sta svolgendo un evento importante. E’ in corso la visita della Relatrice delle Nazioni Unite per il Diritto al cibo che ha il compito di produrre un rapporto sullo stato di attuazione di questo diritto per presentarlo a marzo nella sessione a Ginevra del Consiglio (vedi l’articolo sul magazine … Leggi tutto Tutto quello che riapre la discussione è utile. Buon lavoro a Ms. Hilal Elver

La relatrice dell’ONU per il diritto al cibo in Italia per verificare la situazione.

HILAL ELVER RELATORE SPECIALE DELL’ONU SUL DIRITTO ALL’ALIMENTAZIONE IN MISSIONE IN ITALIA

Tutti gli umani hanno un diritto fondamentale alla libertà dalla fame e ad un accesso regolare e senza restrizioni a alimenti sicuri, nutrienti e culturalmente appropriati. La commissione per i diritti economici, sociali e culturali, nel suo commento generale 12 del 1999, ha concluso che “il diritto a un’alimentazione adeguata si realizza quando ogni uomo, donna e bambino, solo e in comunità con gli altri, ha sempre accesso fisico ed economico a cibo o mezzi adeguati per il suo approvvigionamento. “

Leggi tuttoLa relatrice dell’ONU per il diritto al cibo in Italia per verificare la situazione.

Cosa Bolle in pentola? L’editoriale di Gianni Fabbris

Quando in pentola bollono l’orgoglio e il progetto di una comunità. Oltre la propaganda e l’ideologismo, lungo una via pedagogica alla liberazione Il 22 gennaio, con l’inaugurazione di Casa Betania a Serra Marina di Metaponto, del laboratorio di buone pratiche e del progetto Iamme-NoCap-Rete PerlaTerra anche nel Metapontino, abbiamo dato una grande prova di noi … Leggi tutto Cosa Bolle in pentola? L’editoriale di Gianni Fabbris

Casa Betania, inaugurata a Serramarina la struttura che ospiterà fino a 25 migranti

tratto da TRM (clicca qui per leggere il testo originale)

Una risposta concreta alle condizioni di precarietà in cui la maggior parte dei braccianti agricoli extracomunitari vive e lavora sul territorio lucano, è giunta dalla Curia Arcivescovile di Matera che ha messo a disposizione uno stabile che diventa Casa Betania.

Leggi tuttoCasa Betania, inaugurata a Serramarina la struttura che ospiterà fino a 25 migranti

Domani inauguriamo Casa Betania, la risposta di società al vuoto delle sitituzioni.

“Lo avevamo chiesto nei giorni terribili che hanno preceduto e portato allo sgombero della Felandina: le istituzioni diano risposte. Il ghetto va sgomberato certamente ma occorre offrire ai lavoratori che vi vivono una soluzione dignitosa” ricorda Gianni Fabbris che, insieme a tanti altri, promuovendo il Forum Terre di Dignità, aveva provato a costruire le condizioni per una via alternativa per i circa mille braccianti che vi vivevano.

Leggi tuttoDomani inauguriamo Casa Betania, la risposta di società al vuoto delle sitituzioni.

La Rete per la Terra da solo buoni frutti!

10.000 confezioni vendute in 10 giorni.
Imprese capofila coinvolte nel progetto.
3 Regioni del Mezzogiorno finora coinvolte.
122 lavoratori sottratti ai ghetti e al caporalato, assunti con regolare contratto.
1 nuovo van per raggiungere i campi.
1 alloggio civile e…dall’8 gennaio 2020 presso i 500 punti vendita di Famila Sud Italia, Iperfamila, Supermercati DOK, Sole365 e A&O distribuiti tra Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Molise arrivano anche i primi prodotti freschi della terra.

Leggi tuttoLa Rete per la Terra da solo buoni frutti!

Il progetto Iamme sbarca in Sicilia

Rete-PerlaTerra-Vendemmia-in-SiciliaDopo la Puglia la prima filiera etica in Italia contro il caporalato sbarca in Sicilia

Megamark, NO CAP e Rete Perlaterra lanciano il buon cibo ad alto contenuto etico e sociale ‘Iamme’ nella rete dei supermercati del Mezzogiorno

Lunedì 11 novembre a Mazzarone (Catania), alle ore 10 presso la sede dell’azienda NOVELLO, al chilometro 12 della strada provinciale 63, si terrà una conferenza stampa per dare conto del secondo step del percorso che sta dando vita alla prima filiera etica contro il caporalato.

Leggi tuttoIl progetto Iamme sbarca in Sicilia

Iamme – Liberi di scegliere, la nuova filiera etica

Rete-PerlaTerra-conferenza-stampaE’ partito, dalle campagne del Foggiano, il progetto che vede protagonista la Rete per la Terra con le sue imprese coinvolte, la costituzione della prima filiera etica in Italia contro il caporalato.

In questa fase sperimentale, il progetto si sta svolgendo in tre aree d’Italia: a Foggia dove si raccolgono pomodori che si trasformano in conserve (pelati e passate) coinvolgendo circa 60 lavoratori, nel Metapontino, in Basilicata in cui un centinaio di lavoratori raccolgono e confezionano prodotti freschi

Leggi tuttoIamme – Liberi di scegliere, la nuova filiera etica

Ci siamo quasi…nasce la Rete per la Terra

Rete PerlaTerraDopo oltre due anni di lavoro nasce la Rete per la Terra, un’associazione di scopo che ha il compito esclusivo di selezionare, assistere e coordinare le attività delle imprese agricole e di trasformazione che intervengono nella realizzazione del progetto.

La Rete per la Terra è attivata dall’A.S.A. (Associazione per la Sovranità Alimentare), detentrice del brand ‘Perlaterra’ ed è quindi, un progetto di rete sociale che mette in pratica i principi della Sovranità Alimentare.

Leggi tuttoCi siamo quasi…nasce la Rete per la Terra

Agiornamento vertenza pastori sardi. Ai microfoni di radio per la terra Gianni Fabbris

per-la-terra-presidio-villa-santa

Aggiornamento dalla Sardegna da parte di Gianni Fabbris dirigente nazionale di LiberiAgricoltori ai microfoni di Radio per la Terra con la regia di Fabio Sebastiani.

Gianni Fabbris ci comunica di essere in queste ore a colloquio con i pastori sardi nei diversi presidi della mobilitazione in Sardegna (sono ben 35). La discussione ruota in modo particolare intorno al raggiungimento di un obiettivo: come mantenere la mobilitazione in corso che ancora non ha raggiunto tutti i suoi obiettivi pur consolidando i risultati che inequivocabilmente ha ottenuto.

Leggi tuttoAgiornamento vertenza pastori sardi. Ai microfoni di radio per la terra Gianni Fabbris

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi