La risposta classica è: e allora il PD?

per-la-terra-foto-articolo-venarucciMi sono sempre piaciute le dirette radiofoniche da Camera e Senato.
E continuo anche con questo Governo perché vale di più ascoltare una dichiarazione di voto che leggere cento rassegne stampa per capire chi, effettivamente oggi, ha potere di cambiare la vita a questo Paese e se riuscirà a farlo.
Ho sempre creduto che i voti si conquistassero per le cose che si promettono e si perdessero per le promesse che non si mantengono ma oggi sembra cambiato tutto visto che, gli elettori si sono divisi in tifoserie.

Leggi tuttoLa risposta classica è: e allora il PD?

Dove sta il cambiamento?

Per oltre un secolo la mia è stata una famiglia di agricoltori per pura passione. Il primo di cui ho un ricordo nei racconti di mia madre, è il bisnonno. Siamo nei primi del novecento e il bisnonno, che di mestiere faceva l’architetto, dava in gestione a mio nonno una tenuta che possedeva alla Parrocchietta. Li mio padre, che era nato nel ’20, fa le elementari e diventa uno dei compagnucci della Parrocchietta, resi celebri da Alberto Sordi.

Leggi tuttoDove sta il cambiamento?

14 febbraio 2018. La data del game over sindacale

Il 14 febbraio 2018 resterà nei nostri ricordi come la data del game over sindacale.

Anni di immobilismo sindacale, anni di consociativismo con la politica che si preoccupa più di risolvere problemi al sindacato agricolo piuttosto che risolverli alle imprese, politiche spinte da quelli che dovrebbero essere i rappresentanti delle aziende che invece di difenderle le asserviscono alla industria dove la filiera diventa sinonimo di sfruttamento di altri imprenditori che fidandosi delle loro strutture sindacali si ritrovano a produrre sottopagati per un padrone invisibile ma presente nella filiera.

Leggi tutto14 febbraio 2018. La data del game over sindacale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi