Carlo Petrini: «Il Coronavirus ci obbliga a migliorare il mondo del cibo, e non solo»

tratto da Vanity Fair (leggi articolo originale) Il fondatore di Slow Food guarda al dopo. «Che senso avrebbe comportarsi come prima? Dobbiamo dare più spazio alle comunità, alle osterie, alla terra. E tornare a produrre, in tanti, quanto mangiamo» In mezzo a tanti politici improvvisati, Carlo Petrini («Mi chiami Carlin, per favore, sennò non mi … Leggi tutto Carlo Petrini: «Il Coronavirus ci obbliga a migliorare il mondo del cibo, e non solo»

Lavoratori migranti: le associazioni si riuniscono per fare il punto sullo sfruttamento in agricoltura

fonte: GreenBiz.it (leggi articolo originale) Agricoltura e sfruttamento dei migranti, un tema che merita di essere approfondito e di cui è necessario individuare le cause per giungere ad un miglioramento della situazione. La Rete Europea contro lo sfruttamento dei lavoratori agricoli si occupa da cinque anni di monitorare la situazione dei lavoratori agricoli migranti in … Leggi tutto Lavoratori migranti: le associazioni si riuniscono per fare il punto sullo sfruttamento in agricoltura

Fao, nuovo metodo per stimare l’insicurezza alimentare

fonte: La Stampa.it  (vedi articolo originale) La fame non più solo come problema nazionale, ma a livello individuale. Sarà presto testato dalla FAO in diversi paesi pilota, un modo nuovo, più veloce e più preciso, di misurare la fame e l’insicurezza alimentare nel mondo. Per la prima volta l’organizzazione si assume la responsabilità della raccolta … Leggi tutto Fao, nuovo metodo per stimare l’insicurezza alimentare

La sovranità alimentare inizia sul balcone

fonte: Vivi con stile (vedi articolo originale) Equità, giustizia sociale e sostenibilità ambientale sono gli ingredienti perfetti per il cibo di chi vuol cambiare stile di vita alimentare: parola dell’agro-ecologo Michel Pimbert. Michel Pimbert è un francese che parla un inglese molto british… è un ricercatore internazionale e team leader per l’alimentazione e l’agricoltura presso … Leggi tutto La sovranità alimentare inizia sul balcone

Agricoltura, l’Oma approva una nuova politica commerciale

fonte: italiaoggi.it (vedi articolo originale) L’agricoltura mondiale ha una politica sul commercio grazie all’accordo approvato ieri dall’Assemblea generale dell’Organizzazione mondiale degli agricoltori (Oma), che si sta svolgendo a Niigata in Giappone. Si tratta di un risultato molto significativo, fa sapere l’Oma in una nota, perché “una politica ben definita sul commercio è fondamentale per la … Leggi tutto Agricoltura, l’Oma approva una nuova politica commerciale

Tunisi, il Forum Sociale della dignità

fonte: inviatospeciale.com (vedi articolo originale) L’edizione 2013 del Forum Sociale Mondiale si è tenuto recentemente a Tunisi. Nella precedente edizione di Dakar 2011 si decise per questo luogo in onore delle cosiddette “Primavere arabe”, che dalla Tunisia presero le mosse nel dicembre 2010. Già questo era molto visibile nella manifestazione d’apertura. Il corteo, come sempre … Leggi tutto Tunisi, il Forum Sociale della dignità

Giustizia alimentare per il pianeta, a Washington il convegno “La tavola di Dio”

fonte: LaStampa (vedi articolo originale) Il principio della sovranità alimentare, nato in occasione del Forum parallelo al vertice FAO sulla Sicurezza Alimentare del 1996, si basa su 4 pilastri: diritto al cibo, accesso, gestione e controllo delle risorse naturali, modello agricolo sostenibile e di piccola scala, commercio internazionale più giusto e più equo.  Tuttavia, a … Leggi tutto Giustizia alimentare per il pianeta, a Washington il convegno “La tavola di Dio”

FAO, Slow Food e UNISG per biodiversità e lotta allo spreco alimentare.

fonte: Italian Food 24 (vedi articolo originale) “Produttori su piccola scala, produzione locale e circuiti di consumo e la riscoperta delle colture tradizionali sono fattori che giocano un ruolo importante nella riduzione della fame” ha detto il direttore generale della FAO Josè Graziano da Silva a professori e studenti dell’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo … Leggi tutto FAO, Slow Food e UNISG per biodiversità e lotta allo spreco alimentare.

L’acqua che mangiamo ci farà soffrire la sete dal 2025

fonte: 5minutiperlambiente.com ( vedi articolo originale ) L’acqua potabile è una delle risorse più scarse sul nostro Pianeta ma sembriamo non accorgercene e neanche sembra ci interessi. La maggior parte di noi è nato con l’acqua potabile in casa, sia calda sia fredda; acquistiamo merci prodotte con acqua ma non realizziamo questo uso continuo e … Leggi tutto L’acqua che mangiamo ci farà soffrire la sete dal 2025

Il G8 e il furto di terre in Africa

fonte: fondazionedirittigenetici.org ( vedi articolo originale ) Per le maggiori società dell’agribusiness l’uso della terra in Africa costituisce una priorità assoluta e per molti anche la chiave per risolvere la crisi alimentare. Secondo gli autori del rapporto pubblicato da Grain, nel 2012 le nazioni del G8 e un gruppo di imprese multinazionali hanno firmato una … Leggi tutto Il G8 e il furto di terre in Africa

Al World Social Forum che si apre oggi a Tunisi sindacati, ong e movimenti lanciano una nuova offensiva contro la svendita dei beni comuni e i cambiamenti climatici

 WSF_locandinaSi prepara a una grande mobilitazione verso la ministeriale della Wto che si terrà a Bali nel dicembre prossimo

Fairwatch, tra gli organizzatori a Tunisi dell’area tematica Climate space, è tra i promotori in Italia del nuovo Osservatorio sul commercio internazionale che verrà presentato il 28 marzo al WSF insieme a Cgil, Arcs/Arci e Legambiente

Diffuso da Fairwatch e pubblicato su comune.info (pagina degli articoli sul WSF 2013)

Tunisi, 26 marzo – Tutto è pronto a Tunisi per l’apertura del World Social Forum: questa mattina il via ai lavori con la grande assemblea delle donne, convocata alle 10.00 presso il Campus Al Manar, da dove si partirà per raggiungere alle 16.00 Place 14 Janvier, luogo da cui comincerà la Marcia inaugurale per cui è prevista una partecipazione di oltre 30mila persone.

Leggi tuttoAl World Social Forum che si apre oggi a Tunisi sindacati, ong e movimenti lanciano una nuova offensiva contro la svendita dei beni comuni e i cambiamenti climatici

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi