Tra il 1956 E il 2010 In Basilicata “consumati” tra i 285 e e 1.500 Kmq

Pubblicato su Sassiland (vedi articolo originale)

La regione Basilicata tra il 1956 e il 2010 (dati Ispra, 2013) ha perso tra i 285 kmq e i 1.500 kmq che sono stati sottratti ad attività agricole e ad ambiente e paesaggio agrario e pertanto destinati alla “cementificazione”, secondo il cosiddetto fenomeno del “consumo del suolo”. In media, la stima del consumo di suolo pro-capite da noi è intorno ai 300 mq/abitante. In sostanza per la nostra Regione è come se fossero stati “cancellati” i territori tra i cinque e i dieci piccoli comuni (al di sotto dei 2mila abitanti), un prezzo troppo alto. Per questo, tra le misure del “Fare Italia”, il provvedimento varato il 15 giugno dal Consiglio dei Ministri sul consumo del suolo a tutela dei terreni agricoli assume una rilevanza particolare.

Leggi tuttoTra il 1956 E il 2010 In Basilicata “consumati” tra i 285 e e 1.500 Kmq

Non molliamo. Lunedì alle 10 saremo al Tribunale di Potenza per notificare il ricorso al TAR contro il Consorzio.

2Invito alla stampa.

Vi invitiamo alle 10 di lunedi mattina al Tribunale di Potenza per il deposito degli atti in tribunale e l’incontro con la stampa con nuovi annunci e documenti.

Mentre il Consorzio di Bonifica sta incassando somme dagli agricoltori non dovute, noi andiamo avanti e depositiamo gli atti.
Molti agricoltori sotto il ricatto di dover annaffiare i campi stanno già pagando gli aumenti che il Consorzio ha deliberato illegittimamente nonostante la Regione ne abbia sospeso la delibera. Anche di questo il Presidente ed il Comitato di Coordinamento del Consorzio risponderanno.

Leggi tuttoNon molliamo. Lunedì alle 10 saremo al Tribunale di Potenza per notificare il ricorso al TAR contro il Consorzio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi