Un frutteto biologico all’Istituto tecnico agrario di Macerata

Pubblicato su Il Resto del Carlino (vedi articolo originale)

Macerata, 10 aprile 2013 – Due piccoli nuovi peschi piantumati come simbolo della tutela dell’ambiente, per la promozione di uno sviluppo realmente sostenibile. Questa mattina, all’Istituto tecnico Agrario “G. Garibaldi” di Macerata, la Provincia ha consegnato i certificati per l’adozione a distanza di 50 alberi da frutto, ricevuti a Bruxelles nell’ambito del progetto “Protect. An integrated model to protect MEDiterranean forests from fire”, che hanno consentito la realizzazione di un frutteto interamente biologico.

Leggi tuttoUn frutteto biologico all’Istituto tecnico agrario di Macerata

Progetto “Lazio Bio” – Pubblicazione degli atti del Convegno “L’educazione alimentare per il biologico” svoltosi a Roma il 12 ottobre 2012

Il progetto “Lazio Bio”, elaborato dalla Direzione regionale Agricoltura della Regione Lazio ed approvato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) è stato realizzato nell’ambito delle azioni 3.1 e 3.2 previste dal ‘Programma di azione nazionale per l’agricoltura biologica e i prodotti biologici per gli anni 2008 e 2009’. La Regione Lazio pubblica … Leggi tutto Progetto “Lazio Bio” – Pubblicazione degli atti del Convegno “L’educazione alimentare per il biologico” svoltosi a Roma il 12 ottobre 2012

Un progetto per promuovere il biologico e il naturale Made in Italy in Corea del Sud

Pubblichiamo da: Suolo e salute (vedi originale)

Biologico e cosmesi naturale sono al centro di un programma di promozione del Made in Italy in Corea del Sud secondo quanto prevede una convenzione sostenuta dal Ministero per lo Sviluppo Economico e sottoscritta da Federalimentare e Federbio e con il supporto organizzativo di BolognaFiere.

Leggi tuttoUn progetto per promuovere il biologico e il naturale Made in Italy in Corea del Sud

Un’altra agri-cultura è possibile. Il successo dei Mercati contadini di Genuino Clandestino, aspettando le istituzioni

Pubblichiamo da: AgoraVox (vedi originale)

Digitando su Google le parole “mercati km 0” si ottengono circa 210.000 risultati ed è il miglior indicatore di uno dei pochi parametri economici positivi della nostra economia agricola, in termini di numero di addetti e consumatori.

Un mercato che secondo una ricerca commissionata da Coldiretti a SWG ha registrato nel primo semestre del 2012 un incremento pari al 23 per cento (rispetto al precedente anno) degli acquisti fatti direttamente dal produttore. Una filiera corta che vale non meno di 3 miliardi di euro, a cui si accompagna un cambiamento significativo dei comportamenti dei consumatori.

Leggi tuttoUn’altra agri-cultura è possibile. Il successo dei Mercati contadini di Genuino Clandestino, aspettando le istituzioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi